Ferrara, investito sulle strisce: anziano morto in ospedale

L’incidente in via Comacchio, la vittima è un pensionato di 78 anni. Il conducente: è sbucato dalle auto in coda, non l’ho visto

Investito sulle strisce: anziano muore all'ospedale

FERRARA. L'impatto è stato violento e l'anziano non ce l'ha fatta. Luciano Valieri, ferrarese di 78 anni, è morto ieri sera (mercoledì) alle 21.30 in ospedale dopo essere stato investito mentre, con la bici a mano, stava attraversando via Comacchio sulle strisce pedonali. «Mi sono fermato per farlo passare - racconta uno degli automobilisti che ieri ha assistito all’incidente - e ora quasi mene pento».

Appena Luciano Valieri, 78 anni, di Ferrara, ha messo il piede sull’altra corsia è stato infatti investito da un’auto e sbalzato a terra. L’anziano è stato portato d’urgenza all’ospedale di Cona, al momento del soccorso non era cosciente. E' deceduto poche ore dopo al Sant'Anna.


Lo scontro è avvenuto verso tra le 17.30 e le 18, quando via Comacchio era congestionata dal traffico di rientro dai luoghi di lavoro. Luciano Valieri si era fermato su un lato di via Comacchio per attraversare la strada trafficata che collega Ferrara all’abitato di Cona. Quando un uomo alla guida di una Opel Astra diretta verso Ferrara si è fermato prima delle strisce invitandolo ad attraversare, lui con la bici a mano ha iniziato a camminare. Giunto all’altezza della striscia di mezzeria si è immesso, sempre rimanendo sulle strisce, sulla carreggiata opposta per avvicinarsi all’incrocio con via Ricciarelli.

«Non l’ho visto, è sbucato all’improvviso dalla fila di auto ferma sull’altra corsia - raccontava ieri il conducente che l’ha investito, U.M., 69 anni, residente in provincia - così ho urtato la bicicletta che ha trascinato via anche la persona che la portava a mano».

La Fiat Croma è rimasta visibilmente segnata su un lato, come l’Astra che si era arrestata sulla corsia opposta. L’impatto della Croma con la bici ha spinto in avanti per alcuni metri sia l’uomo che la due ruote: nella caduta Luciano Valieri ha sbattuto la testa sull’asfalto. Un colpo violento che ha lasciato il pensionato immobile a terra.

I primi soccorsi sono arrivati da alcuni sanitari che stavano rientrando dall’ospedale di Cona, poi è arrivata l’automedica. Le condizioni del settantottenne sono apparse subito molto gravi. L’uomo al volante della Croma stava andando col nipote - ha raccontato - a far visita al figlio ricoverato al Sant’Anna. Sul posto per i rilievi c’erano gli agenti della polizia municipale che hanno dovuto deviare il traffico sulla vicina via Giglioli, mentre venivano acquisite le testimonianze e rimessa in sicurezza via Comacchio. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI