È il capo degli “Aye”, fa lo spacciatore e il picchiatore. E resta libero in città

Stephen Oboh, nigeriano, al centro dell’ultima rissa in Gad. Dovrebbe essere espulso. Ma non è facile: ecco perché