Ottenevano dei prestiti con aziende fantasma, nei guai un codigorese