Autovelox sulla Romea. Il Comune lo vuole ma a decidere è l’Anas

L’amministrazione ha avviato le procedure per il progetto. Mesola si ferma e aspetta la nuova amministrazione

CODIGORO. Il progetto per l’installazione di un autovelox sulla statale Romea, nel tratto che ricade nel territorio del Comune di Codigoro, ha fatto un altro significativo passo avanti. . Di recente il Comune ha affidato in house providing al Delta Web spa di Codigoro, la realizzazione e la manutenzione di un Autovelox e della sorveglianza di contesto.

L’intervento prevede una spesa complessiva di circa 40mila euro. Il Comune si è sempre dimostrato sensibile alle tematiche della sicurezza in particolare di quella stradale, soprattutto sulla statele Romea, annoverata tra le strade statali più pericolose d’Italia.


L’intervento

L’intervento affidato a Delta Web consiste nell’attività di istruttoria e progettazione da presentare ad Anas, per il rilascio della relativa concessione.

Oltre alla realizzazione del collegamento in fibra ottica e scavo per la fornitura elettrica all’Autovelox nonché la fornitura ed installazione di una telecamera da attivare nelle vicinanze, per un importo di 19.520 euro. Inoltre, per la gestione del servizio e la manutenzione del sistema collegato all’autovelox e della telecamera di ripresa, è previsto anche il pagamento di un canone annuo di 1.952 euro per la durata di 10 anni a carico del Comune.

L’Anas

Come azione di tutela, il Comune ha disposto che il progetto potrà essere realizzato solo se Anas, in qualità di ente proprietario della strada, confermerà il parere favorevole alla realizzazione dell’autovelox. In caso contrario, verranno riconosciute a Delta Web spa solo le spese sostenute per l’istruttoria, la progettazione ed eventuali diritti o commissioni.

Il progetto iniziale prevedeva, così come deciso dalla Conferenza dei sindaci dell’Associazione intercomunale del Basso Ferrarese nel luglio 2018, di affidare l’incarico al Comune di Mesola in qualità di ente capofila, di richiedere ad Anas un parere preventivo, per ottenere una concessione alla collocazione di due postazioni fisse di autovelox sulla statale 309 Romea, una in territorio mesolano e l’altra sul territorio codigorese.

Però per Mesola, a causa delle vicende politiche che hanno poi portato al commissariamento del Comune e le conseguenti difficoltà tecnico amministrative, il progetto si è arenato. Per questo Codigoro ha deciso di proseguire comunque in modo autonomo nella realizzazione del qualificante progetto così da non perdere del tempo che in questo momento è davvero molto prezioso. —

Piergiorgio Felletti

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.