Post sisma: mezzo miliardo di contributi per ricostruire case e aziende

Il bilancio della Regione a sette anni dal devastante terremoto in Emilia. Il focus della provincia: Argenta già fuori dal cratere, Ferrara lo sarà a fine anno

«Più forti del terremoto e più forti della crisi economica». Così ha commentato ieri il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il bilancio a sette anni dal sisma del 2012 che ha devastato tante comunità emiliane.

Il focus

Complessivamente, la ricostruzione privata per abitazioni, attività economiche e aziende ha visto contributi concessi per oltre 4,6 miliardi di euro, cresciuti nell’ultimo anno di 300 milioni, di cui 3,4 miliardi liquidati a cittadini e imprese, 500 milioni negli ultimi 12 mesi.

Per il programma delle opere pubbliche e dei beni culturali (municipi, teatri, strutture di bonifica, ospedali, edifici a uso pubblico e storici ed edifici religiosi), che comprende 1.807 interventi, sono disponibili 1,4 miliardi di euro, con una copertura finanziaria ormai arrivata al 95%. Risorse garantite dal Commissario e da altre fonti come assicurazioni, donazioni o proprie degli enti (voci che arrivano a 422 milioni).

I dati ferraresi

Per quanto attiene la ricostruzione abitativa e delle piccole attività economiche, il totale dei contributi concessi dal 2012 ammonta a 422.346.750 euro, di cui liquidati 348.011.083 euro. Gli edifici e i condomini completati sono 1.667, per 3.801 abitazioni rese di nuovo agibili (184 nell’ultimo anno); 1.320 le attività economiche e commerciali ripristinate, 128 negli ultimi dodici mesi, dai negozi alle botteghe artigiane.

Attività produttive

In merito alla ricostruzione produttiva (industria, agricoltura e commercio), la fase di istruttoria e concessione dei fondi è conclusa. Le domande di contributo approvate sono 590, per un totale di 407.542.382 euro concessi. Prosegue a pieno regime l’avanzamento della fase di liquidazione dei contributi, con 325.851.943 euro liquidati. I progetti conclusi sono 350, il 59% di quelli approvati.

Opere pubbliche

Gli interventi finanziati sono definiti nei Piani, nei quali è programmata la ripartizione delle risorse disponibili. A oggi i Piani, per quanto riguarda la provincia di Ferrara, comprendono 324 progetti per 328.756.036 euro. Di questi, sono stati approvati 188 progetti per un totale di 90.763.212 euro. I progetti co-finanziati, ma ricompresi nel Piano, sono 109 per 60.404.705 euro.

Cratere

Tra i comuni ferraresi colpiti dal sisma, unico che è uscito dal cratere e stato Argenta lo scorso 2 gennaio. A fine anno toccherà a Ferrara uscire dal cratere in virtù di un avanzato stato dei lavorio di ristrutturazione soprattutto per quanto riguarda l’edilizia pubblica e privata. C’è ancora invece tanto da fare sulle opere monumentali. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI