Una ferrarese in divisa voce dell’Inno d’Italia

Elena Fabbri nell’Arma per vocazione con una possibile "carriera"  interna da cantante

FERRARA. Un toccante momento nell’ambito della Festa dell’Arma si è registrato con l’esecuzione dell’Inno Nazionale. A cantare sulle note di Fratelli d’Italia una ferrarese, Elena Fabbri, che ha emozionato i presenti non solo per l’ottima timbrica, ma anche per l’esempio di come la 34enne sia un militare a tutti gli effetti. Al termine della cerimonia si coglie nella concittadina in divisa uno sguardo, ancora emozionato, segno di quanto la stessa sia entrata nel ruolo canoro che le è stato assegnato, molto diverso da quello che l’accompagna da cinque anni, quando è entrata nell’Arma, dopo avere trascorso sei anni negli Alpini e avere raggiunto anche ottimi risultati nel Gruppo Sportivo.

La Fabbri considera l’essere carabiniere «non un lavoro, ma una vera e propria vocazione, un valore che ha trasportato nella vita». La passione per il canto accompagna Elena Fabbri fin da bambina, quando dai tempi delle scuole medie ha partecipato come solista a manifestazioni di beneficenza. Alcuni anni fa, in Piazza del Popolo a Roma una sua esibizione con il coro del 131° corso della Scuola Allievi Carabinieri diretto dal Colonnello Martinelli, Maestro direttore della Banda dei Carabinieri. L’esecuzione dell’Inno nella giornata di ieri è giunta «a coronamento di un sogno che fortunatamente ho realizzato» , ha dichiarato la stessa carabiniere, ancora in divisa da cerimonia. Un ruolo sicuramente non semplice quello dei carabinieri, in una società sempre in continuo mutamento, fatto di sacrifici e impegno quotidiani. Ad attendere a casa la carabiniere c’è il figlio Stefano, un bimbo di sei mesi, e una famiglia che l’aiuta. —


Stefano Balboni

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI