Resta al Sant’Anna 23 ore in attesa del ricovero. «Scuse alla paziente privilegiati casi più gravi»

L’azienda ospedaliera spiega le ragioni della lunga permanenza: «Noi unico ospedale che accoglie malati urgenti nel fine settimana»