Arriva il grande caldo, Ferrara da record

Il caldo inizia a farsi sentire e le temperature sono in aumento

In questi giorni previste temperature fino a 34 gradi  I rimedi: bere molta acqua e non uscire nelle ore più calde 

FERRARA. Porta invasioni di api, zanzare e cimici, malori in città e al mare. Dopo un maggio dal sapore decisamente autunnale e che sembrava non voler finire mai, con tanti giorni di pioggia e temperature molto al di sotto della media, pare ormai arrivata l’estate, con un carico di afa che sembra destinato ad aumentare in questi giorni.

Le previsioni del meteo del resto non sono troppo promettenti da questo punto di vista: già oggi Ferrara sarà fra le città più calde del nord con temperature fra i 28 e 34 gradi, e infatti sono già attive misure per contrastare l’emergenza caldo.


Uffa che Afa

È già operativo, e lo sarà fino al 15 settembre, il progetto “Uffa che Afa”.

Promosso dal Comune, Asp, Azienda Usl, Azienda Ospedaliera Sant’Anna, Protezione Civile e Società Lepida, il servizio offre assistenza e pronto intervento sociale ad anziani e persone in difficoltà a causa delle ondate di calore, mettendo a disposizione in numero verde 800072110, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18 e il sabato dalle 8.30 alle 13, anche per informazioni e consigli specifici. Per tutti i cittadini il numero da contattare per problematiche sanitarie rimane comunque il 118.

Una iniziativa che tenta di contrastare gli effetti negativi della combinazione fra alte temperature e umidità e che rischia di creare disagio alle persone più fragili, a partire dagli anziani.

Rimedi

In questi giorni certamente chi rimarrà in città, non potendosi trasferire al mare, potrebbe decidere di prendere d’assalto i centri commerciali, alla ricerca del refrigerio dell’aria condizionata.

Ma è bene tenere sempre presente alcune accortezze, a cominciare dal non uscire nelle ore più calde, dalle 11 alle 18, e nelle stesse, non praticare sport scegliendo di rimandare l’allenamento di prima mattina o nel tardo pomeriggio.

Se in casa non si ha a disposizione l’aria condizionata, di cui è comunque bene non abusare, è utile aprire le finestre al mattino presto o la sera, e schermare la luce solare abbassando le tapparelle.

Bere molta acqua

Bisogna poi ricordarsi di bere molta acqua, come consigliano sempre gli esperti, per mantenere il corpo idratato. E ancora, mangiare cibi leggeri e molta frutta fresca. Anche un abbigliamento comodo e fresco può certamente aiutare. E fondamentale è poi, sia che si raggiungano località di mare sia che si rimanga in città, proteggere la pelle dalle scottature utilizzando creme solari ad alto fattore protettivo.

Farmaci

Per chi stia eventualmente seguendo una terapia farmacologica o sia affetto da malattie croniche, invece, sarà bene rivolgersi al proprio medico, e conservare i farmaci in frigo per non comprometterne l’efficacia. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI