Anac-Carife, accolti arbitrati per 2,5 milioni

Una manifestazione degli azzerati Carife

L'autorità anticorruzione ha accolto 297 ricorsi ferraresi

FERRARA. L’Anac, l’Autority anticorruzione delegata a decidere sugli arbitrati delle banche ha accolto per la Carife 297 ricorsi pari a 2,6 milioni di euro. In tutto, secondo i dati resi noti da Anac, in poco più di un anno la camera arbitrale ha completato l'esame delle istanze di arbitrato richieste dai risparmiatori delle 4 banche in liquidazione. Sui 1.770 ricorsi esaminati l'80 per cento sono stati accolti, pari a 1.357).

Gli arbitrati dell'anticorruzione hanno stabilito a favore dei detentori delle obbligazioni subordinate rimborsi per 44,4 milioni di euro. Di queste 1.357 istanze, 716 sono state a favore dei risparmiatori di Banca Etruria ( 20,7 milioni); per Banca Marche 276 ( 19 milioni) mentre per Carichieti sono state accolte 68 domande per 2 milioni liquidati e infine Carife 297 ricorsi per 2,6 milioni.