Argenta sul piede di guerra «Non toccate l’ospedale»

La chiusura del reparto di Ortopedia è arrivata come una doccia fredda Il sindaco:«Nessuno ci ha avvertiti». Curtarello (Lega): «Maggioranza zitta»



L’ospedale Mazzolani-Vandini di Argenta perde un altro pezzo importante. Almeno per il periodo estivo, considerato che i medici ortopedici sono troppo pochi ed ogni ricovero disposto per motivi ortopedici sarà indirizzato al Sant’Anna di Cona. Una notizia che, a quanto pare, è arrivata sull’amministrazione comunale come una doccia gelata e le reazioni sono dure tanto da parte della maggioranza che dell’opposizione.


il sindaco

«Nessuno ci ha comunicato niente e abbiamo saputo della chiusura da fonti non ufficiali - lamenta il sindaco Andrea Baldini - Abbiamo chiesto spiegazioni all’Azienda, giovedì abbiamo avuto un lungo incontro: il quadro è grave e complicato, nel breve periodo non riusciamo a risolvere situazioni così complesse».

Ma nulla di quanto successo si poteva prevedere? «Ci sono stati sicuramente degli imprevisti - fa presente Baldini - ma alla base c’è una programmazione sbagliata. Adesso però gli specialisti non ci sono e se mancano gli ortopedici l’intera macchina per forza di cose si blocca».

Baldini è certamente preoccupato, «l’estate servirà a mettere in chiaro diversi punti, adesso non è più possibile tornare indietro ma l’obiettivo è quello di arrivare a settembre con tutte le sale operatorie aperte e soprattutto il dialogo deve essere costante. Non possiamo essere messi a conoscenza di situazioni del genere a cose fatte, anche perché sarebbe stato opportuno darne comunicazione per tempo ai cittadini».



dall’opposizione

Non usa giri di parole Ottavio Curtarello, capogruppo in consiglio della Lega: «Ci stanno prendendo in giro - dice con forza -. Pian piano stanno smontando tutto e la cosa più grave è che chi dovrebbe urlare, manifestare e puntare i piedi non sta facendo nulla. Ci tolgono i servizi e loro stanno zitti, questo è inaccettabile».

«Dove sono il sindaco, i suoi consiglieri e i suoi assessori? - chiede l’ex candidato sindaco argentano -. Gli spazi di manovra ci sono sempre stati, è inutile che vengano a raccontare balle adesso. Cosa hanno detto nelle Conferenze di servizio? La storiella che nessuno sa niente è vecchia, non ci crede più nessuno». Infine, la Lega si sta organizzando, qualcosa noi faremo di certo anche se l’invito è di mettere in piedi una bella protesta».


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi