Morta Maria Teresa, col marito ha fondato il ristorante Pericle

Maria Teresa Bellini, 72 anni

Aveva 72 anni, oggi i funerali a Porto Garibaldi

PORTO GARIBALDI. La comunità di Porto Garibaldi piange una delle figure storiche del territorio, Maria Teresa Bellini, che negli anni Sessanta, con il marito Pericle Cazzola, ha dato vita ad uno dei primi, e ancora rinomati, ristoranti della costa. La donna, che aveva 72 anni, si è spenta sabato, dopo aver lottato per qualche tempo contro una grave malattia. Pioniera dello sviluppo dei Lidi, Maria Teresa Bellini (papà comacchiese e mamma originaria di Porto Tolle) con il marito aveva fondato il primo ristorante Pericle, che si trovava all’interno del Camping Isabel, sulla spiaggia di Porto Garibaldi.

IMPEGNO E DEDIZIONE


Da subito la coppia ha saputo distinguersi per l’impegno e la dedizione nel settore della ristorazione. «Mia madre ha lavorato sino a tre mesi fa – dice commosso il figlio Nicola Cazzola, che ha preso le redini dello storico ristorante dei genitori –; quando mio padre è prematuramente scomparso nel 1992, a soli 57 anni, lei si è rimboccata le maniche e con l’aiuto mio e delle mie sorelle Monica e Barbara ha portato avanti la gestione».

La sua scomparsa lascerà «un gran vuoto non solo tra noi familiari - spiega Nicola -, ma tra i tantissimi che la conoscevano e che avevano apprezzato negli anni il suo carattere leale e sincero».

L’ULTIMO SALUTO

I funerali di Maria Teresa Bellini si sono svolti stmattina a Porto Garibaldi. La famiglia invita, chi intende unirsi al lutto, a devolvere eventuali donazioni per la ricostruzione del tetto della chiesa o per l’asilo di Porto Garibaldi.

«Con Maria Teresa se ne va un altro pezzo di Porto Garibaldi – sottolinea Gianfranco Vitali, presidente dell’Ascom di Comacchio e presidente della cabina di regia della destinazione turistica Romagna –; la famiglia Cazzola è stata pioniera del turismo ai Lidi, espressione della ristorazione di altissima qualità, che ha contribuito ad elevare il prestigio e la notorietà di tutto il settore». E Maria Teresa «è stata una donna straordinaria, una bravissima cuoca, che ha dedicato la vita a un lavoro di sacrificio . Di figure come la sua ce ne sono sempre meno. E la sua scomparsa è una grave perdita per il territorio».

GRANDE CUORE

Anche Giordano Conti, presidente Cna del Delta e presidente provinciale Anam ricorda di aver conosciuto Maria Teresa Bellini, «quando da bambino accompagnavo mia mamma a distribuire la posta. Gestiva il ristorante in spiaggia con il marito e mi faceva sempre assaggiare le sue specialità. Era sempre gentile e affabile: una donna dal cuore grande e di temperamento forte-, che ha saputo portare avanti l’attività e la tradizione di famiglia con successo, anche dopo la morte del marito. Il ristorante negli anni 70 si è trasferito in viale dei Mille dove si trova ora e dove è un punto di riferimento». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi