Quattro incappucciati fanno saltare il bancomat

Il colpo nella notte alla Cassa di risparmio di Cento, ma i malviventi se ne vanno a mani vuote

Assalto al bancomat di Coronella, i lavori dopo l'esplosione

CORONELLA. Sono scappati a mani vuote i malviventi che nella notte tra domenica e lunedì hanno assaltato il bancomat della Cassa di risparmio di Cento a Coronella (Poggio Renatico). Quattro persone incappucciate, poco prima delle tre, hanno fatto saltare con l'esplosivo la cassa automatica dell'istituto di credito ma questo non è bastato per fuggire col bottino. L'esplosione ha provocato solo danni e sia l'allarme scattato con il botto, sia le segnalazioni di residenti che hanno notato "movimenti strani" in zona, hanno messo in fuga gli incappucciati. I quattro sono scappati a bordo di un'Audi A3 grigia, probabilmente anch'essa rubata. Questa mattina (lunedì 1 luglio) gli operai hanno messo in sicurezza l'area presa di mira. Al posto del bancomat danneggiato è stato applicato un pannello in legno che resterà fino a quando non verrà installata la nuova cassa automatica. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno svolgendo tutte le indagini del caso per individuare i malviventi. Per "stringere il cerchio" gli uomini dell'Arma stanno visionando anche le videocamere posizionate lungo la strada.