Stadio Mazza, ieri test preliminari. Da mercoledì 24 prove di carico. Si inizierà con la Gradinata

Eseguite verifiche per risolvere possibili problemi tecnici. Dopo una lunga giornata tutti i consulenti hanno firmato Interrogativi per la Curva Est

Stadio Mazza, primo sopralluogo dopo il sequestro

FERRARA. Tutto pronto, allo stadio “Paolo Mazza”, per il via delle prove di carico sulle coperture dei settori posti sotto sequestro (Gradinata, Curva Est, Curva Ovest), provvedimento eseguito dalla Guardia di Finanza su mandato della Procura di Ferrara, perché i lavori eseguiti la scorsa estate in sede di ampliamento dell’impianto non sarebbero stati a norma e presenterebbero criticità di rilievo nella procedura di montaggio dei settori, e sarebbero anche state disattese alcune normative sull’antisismica. Configurata pure la falsità dei certificati di collaudo che hanno attestato la conformità del progetto alle normative di legge.

Premesse

Tutto pronto, dicevamo, ma gli interrogativi prima di ieri restavano numerosi: i test, dopo il primo posticipo (inizialmente erano stati previsti per il 19), inizieranno effettivamente domani? Di che tipo saranno? Riguarderanno immediatamente anche la Ovest? Quale il calendario delle prove? Esiste una tempistica che può condurre al dissequestro dello stadio ed alla conseguente possibilità per la Spal di usufruire del proprio impianto per le gare ufficiali della stagione? A quest’ultimo proposito ricordiamo che i biancazzurri entreranno in lizza in Coppa Italia al terzo turno, il 18 agosto, mentre il campionato di serie A inizierà nel fine settimana del 24 e 25 agosto.

Stadio Mazza, slittano i tempi della perizia



I dettagli

Bene, ci siamo. Ieri (lunedì 22 luglio) fin dalle 9 al “Mazza” si è tenuta una prova preliminare di calibrazione tesa anche a verificare - ed eventualmente risolvere - possibili problemi di ordine tecnico e operativo, e finalizzata pure ad avere i primi elementi sulla risposta strutturale effettiva della copertura della Gradinata a partire dalla “parte bassa”. Alla prova di ieri erano convocati i consulenti di tutte le parti, per affrontare gli ultimi dettagli prima dell’esecuzione della prima prova ufficiale, appunto programmata per domani.

La tempistica

Senza entrare troppo in tecnicismi, per la parte “bassa” della Gradinata lo schema di carico consiste nell’applicazione di 12 forze concentrate complessive su 3 capriate (4 per capriata: con capriata s’intende un elemento architettonico portante di coperture ). Per la parte “alta” della Gradinata lo schema consiste ancora nell’applicazione di 12 forze su 3 capriate (ancora 4 per capriata). Dopo le 20 di ieri tutti i consulenti delle parti avevano firmato l’assenso alla procedura, escluso il pericolo di dissensi motivati. Da domani (mercoledì 24 luglio) alle 9.30, quindi, si inizierà con la prima prova di carico, con le altre nei giorni seguenti.

Per quanto riguarda la Curva Est ci sarebbero ancora problemi tecnici da affrontare. Bisognerà infine procedere anche con la Curva Ovest.

I risultati dovrebbero essere disponibili a fine mese. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI