Allerta caldo con punte fino a 38° Per chi è in crisi c’è Uffa che afa

Un aiuto per le incombenze quotidiane grazie al numero verde Con progetto Giuseppina e Teleassistenza una rete per i più fragili 

L’EMERGENZA

Temperature roventi quelle che stiamo vivendo in questi giorni e che non accennano a diminuire. Il livello di criticità resta giallo secondo la Protezione Civile, con il termometro che continuerà a mantenersi sui livelli di guardia ancora per l’intera giornata di oggi, con punte di 38 gradi, anche se nelle ore pomeridiane non si escludono rovesci temporaleschi sui rilievi appenninici che potrebbero portare un po’ di refrigerio anche in pianura.


Ferrara però ha attivato fin dal 2004 il Servizio “Uffa che afa”. Ideato dall’allora dirigente dell’Assessorato alla Sanità, Roberto Cassoli dopo l’estate torrida del 2003, ha continuato a funzionare in questi anni regolarmente, creando una rete di supporto coordinata oggi dalla Cooperativa Integrazione Lavoro, di cui sono partner l’Asl, la Protezione civile, i vigili del fuoco, i carabinieri, e il 118, che svolgono così un servizio sociale e al bisogno anche sanitario se deve intervenire la Cri.

«Quando arriva il caldo, quello torrido – sottolinea Patrizio Fergnani referente del Servizio “Uffa che afa” – è giusto evidenziarne gli effetti negativi sulle persone, ma è anche giusto non fare allarmismo e chiarire che solo le persone con problemi di salute corrono rischi importanti; quelle sane non muoiono per il caldo. Detto questo per contattare gli operatori di Uffa che afa si telefona utilizzando il numero verde 800072110 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18 e il sabato dalle 8.30 alle 13».

Si possono segnalare problemi che riguardano le necessità del quotidiano come andare a una visita medica, oppure al cimitero e perfino a fare la spesa. Servizi per i quali si associano, rendendosi disponibili, sia il Progetto Giuseppina a cui è necessario iscriversi e ritirare il blocchetto dei ticket, che Teleassistenza che invece provvede a contattare direttamente gli utenti per telefono per controllare se tutto va bene . —

Margherita Goberti

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI