Polizia locale alla Rivana Blitz anti-abusivismo. Viale K a rischio multe

Sopralluogo nell’area utilizzata dal sodalizio di don Domenico Bedin. Il vicesindaco: strutture non in regola e tanti rifiuti

Polizia locale alla Rivana, blitz anti-abusivi

Entro il 30 settembre lo sgombero. E, nel frattempo, le contravvenzioni. Pugno duro del vicesindaco Nicola Lodi contro Viale K e don Domenico Bedin. Agli annunci tramite diretta Facebook è seguito ieri pomeriggio un sopralluogo nell’area della Rivana insieme all’assessore all’Ambiente Alessandro Balboni e agli agenti della Polizia Locale e della Polizia Commerciale.

«Ci siamo mossi anche a seguito di esposti e segnalazioni - ha spiegato Lodi al termine della ricognizione durata circa mezz’ora - Abbiamo riscontrato la presenza di strutture abusive, oltre che di montagne di rifiuti sparsi in un’area di cento metri quadrati. Gli agenti hanno riscontrato le irregolarità che saranno sanzionate secondo le normative, non ci saranno condoni».

Lodi ha poi ricordato che «Domenico Bedin sta usufruendo di quest’area dal 2016, dovevano essere solo tre mesi, e sono diventati tre anni».

Le prossime mosse saranno dunque lo sgombero e la pulizia dell’area entro la fine di settembre, accompagnati dalle contravvenzioni all’associazione. Nei giorni scorsi, anche a seguito del programma di chiusura del campo nomadi di via delle Bonifiche e di ricollocamento delle 40 persone (per 8 famiglie) che lo occupano, era scoppiata una polemiche tra don Bedin e il vicesindaco, con lettere aperte e repliche via Facebook. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi