Reddito di cittadinanza: oltre 5mila beneficiati, assegno medio 442 euro

I dati dell’Osservatorio Inps mettono in evidenza aspetti sorprendenti Le famiglie aiutate non sono numerose, a Reggio in media più soldi. E i navigator? A ottobre  

FERRARA. Sono circa 6mila i ferraresi che si sono finora giovati delle misure anti-povertà del governo Conte, cioè Reddito e Pensione di cittadinanza. L’importo medio dello strumento più importante, cioè il Reddito, è di 442 euro, al di sopra della media regionale ma di molto inferiore all’assegno medio nazionale, mentre la numerosità delle famiglie assistite è più bassa di quanto non ci potesse attendere. È quanto emerge dal report diffuso ieri dall’Inps. Ogni navigator dovrà dunque agevolare oltre cento persone.


Tutti i numeri. I dati sono riferiti al primo semestre dell’anno e sono stati elaborati dall’Osservatorio statistico dell’ente previdenziale. A livello nazionale sono quasi 800mila i percettori di Rdc, con un importo medio di 525,65 euro, ai quali vanno aggiunti 127mila beneficiati dalla Pensione di cittadinanza, che ricevono ogni mese 206,92 euro. I numeri cambiano parecchio da regione a regione, con quelle meridionali ad alzare la media. In Emilia Romagna sono complessivamente 73.319 i percettori dei due assegni, la stragrande maggioranza (67.994) per il Rdc. I numeri della provincia di Ferrara nel complesso sono questi: 2.919 nuclei familiari con 6.078 persone coinvolte e un importo mensile di 402,67 euro.


Nello specifico, è sempre il Reddito a farla da padrone, con 2.460 famiglie beneficiate, 5.575 persone coinvolte e 442,52 euro di assegno medio. Si tratta di un importo superiore a quello medio regionale, che è di 430,75 euro: una conferma della condizione di maggior disagio dei ferraresi, in apparenza, anche se poi bisogna spiegare i dati di province come Reggio Emilia e Rimini, che sono le uniche a starci davanti per importo medio. I nuclei beneficiati sono composti in media da 2,26 persone, quindi non possono essere considerate famiglie numerose, spesso individuate come quelle più in difficoltà.

Per quanto riguarda la Pensione di cittadinanza, che viene percepita dagli over 64 in difficoltà ma non in condizione di trovare lavoro. L’importo mensile è di 175,57 euro per famiglie quasi mononucleari.

Navigator lontani. Stanno firmando i loro contratti i 13 navigator, 6 dei quali destinati al centro per l’impiego di Ferrara, 4 a Codigoro e 3 a Cento. «Ipotizziamo di poterli impiegare in ottobre, anche se al momento nemmeno sappiamo quanti sono i percettori di Rdc destinati al Servizio lavoro rispetto a quelli in carico ai Servizi sociali» spiega Barbara Celati, responsabile dei Centri per l’impiego. A livello nazionale la percentuale è 30-70%, quindi ogni navigator ferrarese avrà presumibilmente oltre 100 persone da orientare nella ricerca del posto di lavoro. —


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi