Asl e Sant'Anna, caccia ai medici con i concorsi del solleone

Mentre l’Italia va in vacanza le due aziende pubblicano avvisi e graduatorie Il bando più affollato? Tecnico di Radiologia medica con oltre 1.300 candidati

FERRARA. Farmacisti, chirurghi, anatomo patologi, medici dell’emergenza, geriatri, radiologi. Specialisti, ma anche specializzandi all’ultimo anno, questi ultimi da assumere con riserva. Mentre la stagione interseca il periodo più vacanziero dell’anno, gli uffici del personale dell’Asl e dell’ospedale Sant’Anna “macinano” le procedure per l’indizione dei concorsi pubblici, per la formazione delle graduatorie di merito e per l’assunzione di personale nei posti vacanti.

Le collaborazioni


In qualche caso, come avviene da alcuni anni, le procedure vengono riunite e le due aziende sanitarie compongono graduatorie distinte da cui estrarre i nominativi delle unità da inserire in organico compilate, però, al termine di un percorso comune. Il concorso congiunto Asl-Sant’Anna più partecipato delle ultime settimane è stato quello indetto per Tecnico sanitario di Radiologia medica, con 1340 candidati, tutti ammessi (37 con riserva). È già stata nominata la commissione giudicatrice per la compilazione della graduatoria. Pochi giorni fa il Sant’Anna ha stilato una graduatoria per l’affidamento di incarichi temporanei in Cardiologia che riporta il nome di un professionista in possesso del diploma di specializzazione e di tre candidati iscritti all’ultimo anno di formazione superiore: medici, questi ultimi, che potranno entrare legittimamente in organico solo dopo aver conseguito il diploma di fine corso. La presenza in graduatoria, però, li mette già in posizione di lancio per un eventuale futuro incarico.

L’Asl, negli ultimi giorni di luglio, ha autorizzato l’assunzione di cinque farmacisti di Farmacia ospedaliera dopo aver concluso un concorso in tandem: procedura congiunta assieme al S. Anna, quindi elaborazione di due graduatorie distinte. Per l’ospedale di Cona sono otto i nomi di candidati classificati sulla base dei punteggi conseguiti, altrettanti sono gli specialisti selezionati dall’Asl tra i quali potranno essere estratti i nomi dei cinque farmacisti da immettere in servizio. L’azienda di via Cassoli, sempre a fine luglio, ha avviato il percorso di formazione della graduatoria per l’assunzione di cinque medici dell’Emergenza sanitaria: 10 le domande presentate da altrettanti candidati (3 al quinto anno, l’ultimo del corso di studi per la specialità). Quando la commissione avrà assegnato i punteggi ai candidati l’azienda potrà procedere alla copertura dei posti vacanti per una delle specializzazioni reperibili con maggiore difficoltà sul mercato delle competenze sanitarie.

Partecipazione super

Il Sant’Anna, intanto, ha approvato due graduatorie per il conferimento di incarichi temporanei a medici di Anatomia patologica: una lista di tre specialisti e una composta dai nomi di tre specializzandi all’ultimo anno della scuola di formazione, questi ultimi ammessi in attesa del superamento dell’esame finale.

Nel frattempo il “buco” di personale è stato provvisoriamente tamponato ricorrendo al comando semestrale di una specialista dipendente del policlinico di Modena. Alcuni giorni fa, infine, l’Asl ha pubblicato l’avviso del concorso per l’assunzione di 7 specialisti di Chirurgia generale mentre il Sant’Anna ha disposto l’assunzione di tre medici (un geriatra, uno specialista di radiodiagnostica, un farmacista di Farmacia ospedaliera) e di 6 infermieri attingendo a graduatorie già disponibili. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi