Ferrara. Aveva un bazar della droga in casa, scoperto per una lite e arrestato

I carabinieri sono intervenuti per sedare un diverbio e hanno trovato due chili e mezzo di cannabis, un etto di hashish e una serra artigianale. Arrestato un giovane di 23 anni

FERRARA. Aveva in casa quasi due chili e mezzo di marijuana e oltre un etto di hashish, oltre che una serra artigianale per la coltivazione della cannabis e tutto l'occorrente per il confezionamento delle dosi. A tradirlo è stata una lite domestica, che ha allarmato i vicini e fatto intervenire i carabinieri. Così un ferrarese di 23 anni, già con precedenti di polizia, è stato arrestato oggi (17 agosto) dai militari del Norm per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Arrivati nella sua abitazione per sedare la lite, i carabinieri hanno infatti eseguito una perquisizione, trovando 2,426 chili di marijuana suddivisi in otto sacchetti, 107 grammi di hashish suddivisi in tre panetti, cinque grammi di ecstasy suddivisi in dieci pezzi, due bilancini di precisione, un coltello a serramanico per il taglio dello stupefacente, 3.700 euro in banconote, ritenute frutto dell’attività di spaccio. All’interno di un armadio portatile in stoffa adibito a serra c'era inoltre materiale per la coltivazione della cannabis: due lampade hps, due involucri contenenti semi di canapa, un tubo per l’irrigazione e 150 vasetti di piccole dimensioni vuoti e pronti per il confezionamento. Il tutto è stato posto sotto sequestro mentre l'arrestato è stato portato nel carcere dell'Arginone.