Ferrara Fiere pronta agli eventi Mesi pieni da Balloons a FuturPera

L’ente presieduta da Parisini  sta preparando il festival internazionale “mongolfiere”  al parco urbano dal 6 settembre Seguono due saloni di prestigio

Gli eventi che la Fiera di Ferrara ha in calendario a settembre sono di sicuro richiamo. L’ente presieduto da Filippo Parisini ha anche migliorato la logistica con una serie di interventi alle strutture.

Balloons


Si parte con il Ferrara Ballons Festival (6-15 settembre), al parco urbano Bassani che tocca quota quindici edizioni. Una storicità che consolida il Festival come la più importante manifestazione di mongolfiere in Italia e tra le più prestigiose in Europa, ma soprattutto come uno degli appuntamenti di fine estate più amati dal pubblico. L’agenda del Balloons sarà all’insegna dello sport, grazie alla collaborazione del Coni - Comitato Regionale Emilia-Romagna, con dimostrazioni e prove libere. L’area “Winter Wonderland Experience” offrirà gonfiabili, tappeti elastici, tiro a segno, motonautica con bolle, il ponte tibetano, il simulatore, il laser game tag e tanti laboratori didattici.

Tra le conferme più attese, alcune delle espressioni più spettacolari di Aeronautica Militare, Carabinieri e Guardia di Finanza, senza contare il Team Paramotoristi Audaci, che tornerà a lanciarsi sul Parco. E poi molte novità: solo per menzionarne un paio, l’area del Mulino Bianco Barilla e il Villaggio della Musica.

Restauro e remtech

Ancora più longevo è il Salone Internazionale del Restauro e dei Beni Museali, che dal 18 al 20 settembre festeggia il ventiseiesimo compleanno. Una maturità che lascia ampio margine alle novità, a cominciare dalla gestione – a marchio Bologna Fiere – e dalla cura dell’area espositiva, passata alla controllata Ferrara Fiere Congressi.

L’innovazione del Salone va di pari passo con l’imporsi di un nuovo paradigma, che sta imponendo il restauro non più solo come un settore strettamente collegato ai beni culturali (e dunque al MiBAC, nuovamente presente in Fiera con Soprintendenze e Musei), ma anche come un portavoce del Made in Italy nel mondo.

Il Salone del Restauro si svolgerà in concomitanza con RemTech Expo, l’unico evento internazionale specializzato sulle bonifiche dei siti contaminati, i rischi ambientali e naturali, la sicurezza, la manutenzione, riqualificazione e rigenerazione del territorio, la tutela della costa, il dissesto idrogeologico, i cambiamenti climatici, la sostenibilità delle opere e il riutilizzo dei materiali, la chimica circolare. Alcuni di questi temi sono in comune con Restauro e verranno approfonditi in occasione dell’inedita partnership.

Futurpera

Infine, scollinato il mese di settembre, l’appuntamento principale che attende la Fiera è FuturPera, il primo salone internazionale dedicato alla valorizzazione della filiera pericola.La terza edizione si terrà dal 28 al 30 novembre e si connota quest’anno di un valore ulteriore rispetto alle precedenti: a tenere banco saranno il vivaismo, le tecniche di produzione sostenibile della pera, la conservazione del prodotto, la sua trasformazione, commercializzazione, distribuzione e consumo, ma anche la crisi che ha colpito il settore

Molte imprese agricole italiane stanno attraversando un momento di grande difficoltà e incertezza, generato dal mutamento dello scenario socio-politico-economico di riferimento e dalle calamità naturali. In un simile contesto, la manifestazione punta a favorire la ripresa del comparto e la sua innovazione tecnologica, proponendosi come punto di incontro strategico dei diversi attori, italiani ed esteri, della filiera, e come cornice politica e sindacale in cui gli operatori possano esporre con forza alle istituzioni le proprie istanze.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI