L’unico bancomat è senza soldi, tutti a caccia dello sportello

Spesso i turisti sono costretti a spostarsi per poter prelevare denaro contante. I titolari dei Bagni: «Disagio continuo, serve uno sforzo maggiore delle banche» 

LIDO NAZIONI. Bancomat senza denaro contante per giorni e turisti costretti a vagare da un Lido all’altro a caccia di uno sportello in servizio. . Si ripetono ormai, in estate, gli episodi di rapido esaurimento delle banconote disponibili nell’unico sportello bancomat installato a Lido Nazioni sul Lungomare Italia, ma, come se non bastasse ad innescare lamentele a catena, con effetto domino si svuotano i due presenti a Lido Pomposa. Il Lido Volano non è provvisto di servizio bancomat da ormai alcuni anni, quando fu fatto saltare da una banda di malviventi, mentre a Lido Scacchi il bancomat è disponibile solo all’interno dell’Holiday Village Florenz.

«Ormai siamo abituati». «Stiamo trascorrendo le ferie qui a Lido Nazioni dal primo di agosto e non ci siamo ancora spostati, perché abbiamo un appartamento di proprietà in viale Portogallo – esclama Elena Baricordi di Portoverrara –, ma è già la terza volta che l’unico bancomat resta senza soldi. Ogni anno puntualmente si ripresenta questo problema, con file infinite soprattutto di domenica, anche perché per importi bassi, ci sono bagni e negozi che non accettano i pagamenti via Pos ma solo in contanti».


« Ormai ci siamo abituati a fare da ufficio informazioni – prosegue la turista – e diciamo a tutti di andare a San Giuseppe, a lamentarsi alla filiale Bper, mentre si è costretti ad andare per fare rifornimento di denaro».

Le casse fuori servizio. Non è nuova la protesta neppure agli operatori dei Lidi nord che, a più riprese, hanno tentato di confrontarsi con gli istituti di credito operativi sul territorio, con l’obiettivo di sbloccare e risolvere il problema una volta per tutte. «È una problematica annosa, c’è da sempre e il Lido delle Nazioni è quello meno servito per quanto riguarda l’erogazione di denaro contante nell’unico bancomat presente – afferma Nicola Bocchimpani, presidente dell’Asbalneari, che raggruppa gli stabilimenti dei Lidi Scacchi, Pomposa e Nazioni –. A Lido Pomposa sono fruibili due casse automatiche, entrambe in viale Mare Adriatico – prosegue Bocchimpani –, ma sono costantemente fuori servizio, perché si sguarniscono in fretta. Occorre assolutamente un impegno maggiore da parte degli istituti di credito che abbiamo interpellato più volte», sostiene ancora Bocchimpani.

Gli sportelli. Mentre l’unico bancomat di Lido Nazioni (è stato chiuso quello che alla Rotonda), situato di fronte allo stabilimento balneare Lidò, serve un bacino d’utenza ampio, che include anche i turisti di Lido Volano, ai due sportelli di viale Mare Adriatico al Lido Pomposa (l’uno all’altezza del Barcellona Bar e l’altro in corrispondenza dell’agenzia immobiliare Orizzonti) affluiscono non solo le richieste di contante dei turisti della località, ma anche di quelli di Scacchi e, quando è fuori servizio lo sportello situato sul Lungomare Italia, arrivano anche i turisti degli altri Lidi nord. Insomma, un vero disagio, dato che le presenze di Ferragosto ai Lidi sono il quintuplo rispetto a quelle della stagione. «Occorre uno sforzo maggiore – dice Bocchimpani – da parte degli istituti di credito, per garantire un servizio fondamentale». —

Katia Romagnoli

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI