In attesa di un governo autorevole

Il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella

Il fondo domenicale del direttore della Nuova Ferrara sulla crisi politica nazionale

FERRARA. Ci eravamo salutati con la previsione (facile) di fuochi d’artificio post ferragostani. E sono state scintille, giravolte scoppiettanti, esplosioni fragorose. La mano posata sulla spalla del ministro omnibus, “Caro Matteo” e giù pari con un rosario di accuse che pure il rosario ha computato, spiazzante: martedì il premier ha strappato il pallino dell’iniziativa politica all’alleato-rivale e l’ha rilanciato in campo, chiamando il presidente della Repubblica a far da arbitro.

Il cronista assennato non può dire come finirà quest’insolita crisi d’agosto. Cinque Stelle e Partito Democratico stanno trattando, il secondo forno è aperto e annuncia sconti, la possibilità che si vada a votare in autunno resta; non c’è grande partito sulla cui unità oggi si possa scommettere, neppure la Lega che sino una settimana fa pareva granitica. Aspettiamo martedì e poi mercoledì, il nuovo giro di consultazioni. Purché non esca un governicchio, un espediente qualsiasi per tirare a campare.Al contrario, abbiamo bisogno di una maggioranza che abbia non solo i numeri, ma visione e prospettiva.

Nasca in parlamento o dalle urne, serve un esecutivo robusto, che possa muoversi con autorevolezza ed efficacia. Sulle scelte cruciali che rimbalzano di dichiarazione in dichiarazione, dalla nomina del commissario europeo alla necessaria sterilizzazione dell’aumento dell’Iva, come sulle mille questioni irrisolte con cui devono fare i conti famiglie e imprese. Ne cito una, paradigmatica, che altrove non trova spazio, quella degli indennizzi ai marinai per il mese di fermo pesca che da noi sarà in vigore sino a martedì. In passato venivano erogati attraverso uno specifico fondo finanziato dalla Ue, da quest’anno dovrebbero invece transitare per l’Inps, ma mentre il vecchio canale è stato definitivamente chiuso, mancano ancora i provvedimenti per attivare la procedura che promette di snellire i tempi. Perché manca un governo.

Buona domenica.