Sostegno di 21 aziende e Unife per preparare i futuri progettisti industriali

Tecnici per la meccanica, professione molto richiesta:  un corso di formazione gratuito finanziato con risorse dei fondi europei

FERRARA. Il settore meccanico è da sempre uno dei più trainanti dell’economia ferrarese, ad alto potenziale di innovazione e sviluppo dal punto di vista tecnologico. I dati evidenziano come le aziende del settore meccanico, oltre a sostenere sviluppo, innovazione e competitività internazionale, giochino un ruolo importantissimo dal punto di vista occupazionale.

I percorsi


Centoform dal 2009, grazie al percorso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore Ifts “Tecnico per il disegno meccanico e la progettazione industriale”, ha formato 176 tecnici esperti in disegno meccanico e progettazione industriale, la maggior parte dei quali attualmente è occupata in uffici tecnici di aziende di produzione, o in  società di progettazione e prototipazione del territorio regionale, con particolare riferimento alle province di Ferrara, Bologna e Modena.

La richiesta

Negli ultimi anni la figura del disegnatore-progettista meccanico si è confermata una delle più ricercate, confermando un elevato peso occupazionale, per contro le aziende lamentano una forte carenza di figure formate in questo ambito. Il livello di istruzione medio richiesto è pari al diploma ad indirizzo meccanico, ma con la necessità espressa dalle aziende, di una ulteriore formazione, più specialistica e mirata ai fabbisogni delle imprese, ad integrazione di quella scolastica. Principale risultato atteso al termine del corso, è di fornire qualificate opportunità occupazionali ai partecipanti. Il corso è completamente gratuito, in quanto cofinanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo e della Regione Emilia Romagna, la durata è pari ad 800 ore (da novembre 2019 a luglio 2020), suddivise in 500 ore di formazione teorico-pratica in aula, e 300 ore di stage da svolgere in aziende di produzione o studi di progettazione.

Il sostegno di imprese

Il corso è sostenuto da 21 imprese partner (tra cui: Fava SpA; Baltur SpA; Bonfiglioli Engineering Srl; Toyota Material Handling Manufacturing Italy SpA; 4D Engineering Srl; Fonderie di Montorso SpA; Pulsar Engineering Srl; Protesa Gruppo Sacmi SpA; ecc), dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Ferrara, da altri enti di formazione accreditati, oltre al Consorzio Cento Cultura che da anni si occupa di promuovere e diffondere la cultura scientifica a supporto dello sviluppo locale. I partecipanti studieranno due Software CAD: SolidWorks, utilizzato in numerose aziende del nostro territorio, e NX Siemens particolarmente diffuso nelle aziende appartenenti al settore automotive e relativo indotto.

Per rendere il profilo maggiormente rispondente alle specifiche esigenze del contesto produttivo, completeranno la figura professionale in esito, competenze quali: il reverse engineering, la modellazione 3D e la prototipazione rapida, VDP Virtual Product Design e Smart Manufacturing, lo studio di fattibilità e la definizione dei requisiti funzionali dei prodotti meccanici. Le iscrizioni sono aperte fino al 22 ottobre 2019, dopo tale data verrà svolto un incontro di presentazione che precederà la selezione dei candidati. La graduatoria risultante dalla selezione permetterà di individuare i 20 partecipanti.

Al termine del percorso, previo positivo superamento dell’esame finale, verrà rilasciato il Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore in Tecniche di disegno e progettazione industriale (IV° Livello EQF - European Qualification Framework). Le ore di aula verranno svolte a Cento presso il CenTec - Tecnopolo Mech-Lav di Via Guercino n°47, struttura del Dipartimento di Ingegneria di Ferrara, partner di progetto.

È possibile iscriversi anche ai seguenti corsi gratuiti: tecnico dell’automazione industriale, costruttore carpenteria metallica saldatore, tecnico manutentore nell’industria 4.0. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI