Ferrara, prende a martellate il portone dei carabinieri: arrestato

I danni al portone della stazione dei carabinieri in corso Giovecca a Ferrara

La notte scorsa un uomo di 48 anni ha preso di mira la stazione di corso Giovecca, perché i militari non hanno ritrovato la bici rubata a un suo parente

FERRARA. Prende a martellate il portone della stazione dei carabinieri di corso Giovecca, in piena notte, mentre si trova in evidente stato di alterazione psicofisica.

E' accaduto verso le 2.45 della notte appena trascorsa, martedì 17 settembre, a Ferrara: i militari del Comando Stazione Carabinieri di Corso Giovecca hanno così arrestato, nella flagranza dei reati di minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto di oggetti atti ad offendere M.S., nato in provincia di Rovigo nel 1971 ma residente a Ferrara, pregiudicato.

L’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, danneggiava a colpi di martello il portone d'ingresso in legno della Stazione Carabinieri di Ferrara corso Giovecca, in quel momento chiusa al pubblico, venendo però rintracciato subito dopo in via Canonica dai militari, nei confronti dei quali pronunciava minacce e insulti.

Le motivazioni alla base del gesto sarebbero, dai primi accertamenti, da ricondursi a una lagnanza dell’arrestato, il quale lamentava che i carabinieri non avevano ritrovato la bicicletta di un suo parente, per la quale tra l’altro non risulta sia neanche stata presentata la relativa denuncia di furto.

Il martello utilizzato è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato quindi trattenuto in una camere di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.