Temporali, piogge, mare mosso: ecco la fine dell'estate

A mezzanotte scatta l'allerta gialla nel Ferrarese

Per domattina annunciato l'arrivo di una perturbazione con allerta gialla su tutto il Ferrarese: crollano le temperature massime

FERRARA. Mancano pochi giorni alla fine dell'estate, ma, dal punto di vista meteorologico, a fare da spartiacque con l'autunno sarà la giornata di domani. Tant'è che è stata diramata un'allerta neteomarina, sebbene gialla, quindi con fenomeni di non grande intensità.

Nella giornata di mercoledì 18 settembre, infatti, l'Emilia Romagna sarà interessata dal transito di una veloce perturbazione, che determinerà un flusso di correnti fresche da nord-est. Sono previste precipitazioni diffuse, anche di tipo temporalesco, che potranno assumere carattere organizzato con maggiore probabilità sul settore centro-orientale della regione.

Nel corso della mattinata si prevede un'intensificazione dei venti da nord-est in particolare sul mare e lungo la fascia costiera, dove assumeranno intensità prossima alle soglie di allertamento (intorno a 62-74 km/h). Il mare sarà molto mosso, anche sulla costa comacchiese ma con altezza dell'onda prevista su valori inferiori alla soglia di allertamento.

Nella serata e' prevista una generale attenuazione dei fenomeni.

NEL FERRARESE

L'allerta gialla riguarda anche il mare, previsto mosso sulle coste comacchiesi

Per quanto riguarda in particolare il territorio ferrarese le previsioni indicano temporali a partire già dalla prima mattina, con la possibilità d'intensificazione fino al primo pomeriggio, con piogge che proseguiranno con minore intensità sino a notte inoltrata. Di conseguenza, ci sarà un crollo delle temperature massime di quasi dieci gradi centigradi, passando da 32 a 23, per poi rialzarsi nei giorni successivi al massimo di un paio di gradi: ancora valori miti, ma non certo più ben oltre le medie stagionali.