Avis, l’invito a donare allargato al ministero

Al palazzo degli Uffici Finanziari di Ferrara si è svolto ieri un incontro promosso dai responsabili dell’Avis cittadina: c’erano il presidente Sergio Mazzini, il segretario Diego Monteleone, il medico dell’Avis Silvia Marchesi, la dirigente del Ministero dell’Economia e Finanze a Ferrara, Michelina Grillo, e il Capo Ufficio dell’Agenzia delle Entrate-Territorio, architetto Pasquale Guerra.

L’incontro, a cui hanno partecipato i dipendenti delle due strutture finanziare, ha avuto lo scopo di sensibilizzare i presenti sul tema e sul valore della donazione del sangue. È stato sottolineato da tutti i relatori che donare il sangue è un impegno morale, ancor prima che un dovere civico e sociale e che è un modo di tutelare concretamente che la vita di chi sta soffrendo. «Donare il sangue è un’attività volontaria, anonima e non retribuita - il messaggio finale - Ovviamente c’è ancora molto da fare, occorre incoraggiare la cultura della donazione perché ci si renda conto dell’importanza di questo nobile gesto per garantire una continua disponibilità di sangue con scorte adeguate». —


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI