Berra, al Borgo dei fiori domina l’erba alta: cane nel pozzetto

Alla poca manutenzione si aggiunge il pericolo delle buche. La protesta dei residenti si rinnova, proprietari già multati

BERRA. Per l’amministrazione comunale di Riva del Po l’erba alta non è solo un problema di verde pubblico, ma anche dei privati. Sono infatti molte le proprietà private che sono invase da erbacce e altro, minando la tranquillità dei vicini.. Dopo la pubblica protesta da parte di una famiglia di Alberone, ora ne arriva una da Berra. Qui, però, siamo di fronte a una recidiva, in quanto questo appezzamento è stato più volte segnalato e il proprietario è stato più volte multato perché inottemperante. Così, quella che doveva essere una zona residenziale si sta dimostrando una zona di degrado. Il terreno si trova sulla via Postale, la strada provinciale che attraversa l’abitato di Berra, e sul quale doveva nascere un insediamento abitativo, denominato “Borgo dei fiori”. L’idea era partita una ventina d’anni fa da una ditta veneta: molto probabilmente l’appetibilità del costo del terreno, che da queste parti ha prezzi di mercato inferiori alla media, aveva attirato l’attenzione della ditta, che evidentemente non aveva fatto i conti col mercato stesso, povero di acquirenti. Da qui la nascita di solo 4 villette a schiera (tutte occupate) e un appezzamento lasciato all’abbandono. Più volte l’amministrazione comunale ha dovuto intervenire, prima per redarguire il proprietario di tagliare l’erba e poi con verbali.

Ancora disagi


«Ora ci siamo da capo – dicono i residenti –, ogni volta è quasi una tragedia. Capiamo perfettamente che si tratta semplicemente di erba, ma va ugualmente tagliata».

Ma è sorto un altro problema: «Ci sono pozzetti aperti e profondi, anche un metro e mezzo, pericolosi per tutti. Non è che siano affiorati in questi giorni – spiegano alcuni –, ma in questi giorni hanno dato un problema: una cagnolina, momentaneamente sfuggita alla vista del padrone, è finita dentro uno di questi pozzetti: è stata ritrovata il giorno dopo da un altro cane a passeggio con il suo padrone. Dato l’allarme, la cagnolina, in ottimo stato, è stata recuperata. Ancora una volta il proprietario, al quale era già stato segnalato il problema pozzetti, è stata spedita la protesta. Se poi ci mettiamo che il posto è continuamente invaso dall’erba alta i pozzetti sono un pericolo per tutti. Insomma, quello che doveva essere il “Borgo dei fiori” sta diventando il borgo dei pericoli». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .