Contenuto riservato agli abbonati

Paura per una 18enne investita da un'auto

La ragazza stava camminando e ha provato ad attraversare

RENO CENTESE. Tanta paura ieri mattina a Reno Centese per una ragazza di 18 anni investita in via Piantoni. La 18enne è stata portata in elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna: è ferita ma non in pericolo di vita.

Paura in strada- La ragazza ieri mattina alle 8.45 circa stava camminando lungo la via Piantoni, nel tratto compreso tra l’incrocio tra via Bottega e via Chiesa, a Reno Centese. Era sulla destra e procedeva nello stesso senso di marcia delle auto. Intanto una Renault Twingo, condotta da una donna di 55 anni del paese, mentre percorreva via Piantoni da via Correggio verso via Chiesa, ha investito la ragazza.

È stata questione di un attimo, la ragazza che a quanto pare si è spostata di qualche metro e poi un rumore sordo, di quelli che lascia senza fiato per la paura di quello che può essere successo.

Stando ad una prima ricostruzione, la giovane residente anche lei a Reno Centese, stava percorrendo a piedi via Piantoni, e si è sbilanciata verso la strada, forse pensando di riuscire ad attraversare. Da capire se fosse distratta e se stesse o meno telefonando: su questo aspetto stanno lavorando le forze dell’ordine.

I soccorsi. L’impatto è stato inevitabile, e per fortuna la macchina andava piano. La 18enne è volata sul cofano e sul parabrezza dell’auto, ed è quindi caduta a terra riportando un trauma cranico. Vista la dinamica dell’incidente e la ferita alla testa, i medici del 118, arrivati subito sul posto, hanno ritenuto necessario il trasporto in elisoccorso e il ricovero all’Ospedale Maggiore di Bologna.

La giovane non sarebbe in pericolo di vita e non ha mai perso conoscenza durante tutta la fase dei soccorsi. Dopo l’impatto, è stata la 55enne alla guida dell’auto a chiamare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti carabinieri, un’ambulanza del 118 da Finale Emilia, due pattuglie della polizia locale di Cento, che stanno vagliando la ricostruzione della dinamica, dato lo scarso traffico veicolare sulla strada e l’assenza di testimoni.

La signora alla guida della Twingo è rimasta sotto choc, con il cuore in gola per le condizioni della ragazza investita. —

Beatrice Barberini

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .