Contenuto riservato agli abbonati

Lavori dentro al santuario Celletta chiusa altri due mesi

La riapertura, che era prevista l’altro ieri, slitta all’8 dicembre Il sindaco: la data definita in accordo con il parroco per eseguire piccoli interventi 

ARGENTA. Cambio di programma e l’apertura del santuario della Celletta - che era prevista per l’altro ieri - viene posticipata all’8 dicembre. Una decisione - spiega il sindaco Andrea Baldini - che oò Comune ha preso «in accordo con don Fulvio, dopo un incontro nei giorni scorsi. Sono da svolgere alcuni piccoli lavori nel santuario, da qui abbiamo concordato di riaprire la Celletta per la festa dell’Immacolata, con la messa e con un’iniziativa culturale».. Lavori che nulla hanno a che vedere con la sicurezza dell’edificio, come certificato da un ingegnere strutturista l’agosto scorso. Indagine che era stata affidata dal Comune - proprietario del santuario - per verificare la situazione della Celletta, all’indomani del boato avvertito la mattina del 28 ottobre 2018, che aveva causato il fuggi fuggi di fedeli e la chiusura per motivi di sicurezza della chiesa.

In un primo momento, dopo la certificazione che non esistevano problemi di sicurezza, si era prevista la riapertura del santuario sabato 5 ottobre, ma nel frattempo è emersa la necessità di piccoli interventi che è più semplice realizzare con la chiesa chiusa.


A proposito di lavori, sta per arrivare a soluzione l’accesso dei disabili al santuario.

Il Comune, infatti, sta provvedendo alla realizzazione di uno scivolo esterno - che si collegherà a quello all’interno della chiesa - per consentire un ingresso alla Celletta agevole anche alle persone che hanno problemi di mobilità e a chi deve utilizzare una carrozzina per potersi spostare. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.