Argenta, servizio postale in tilt: consegne in ritardo e a indirizzi sbagliati

La carenza di personale alla base delle disfunzioni segnalate. Lamentele degli utenti, costretti in qualche caso al fai-da-te

ARGENTA. D’estate, per le ferie programmate, a volte chiudono i reparti di ospedali. Capita che pure il postino vada in ferie e la corrispondenza arriva quando arriva. La gente capisce, sopporta e tira avanti, ma quando l’estate lascia lo spazio all’autunno e l’inverno, il servizio per la consegna della corrispondenza privata dovrebbe funzionare. Non c’è scusa che tenga. . Purtroppo, nel vasto territorio argentano, il servizio non è che sia proprio puntuale e preciso e così monta la protesta. I cittadini utilizzando i social lamentano la consegna in ritardo anche di bollette, e c’è stato anche chi, come Cesare Gaiani, nei giorni scorsi ha scelto di informarsi su questo disservizio rivolgendosi ad un postino.

Poco personale.  «Sì, ho fermato una postina che girava con l’auto di servizio – racconta – e le ho chiesto come mai la posta arriva in ritardo e non solamente a casa mia. Ebbene, l’incaricata, gentilissima, si è scusata dicendo che hanno problemi di personale, a tal punto che sono stati costretti ad appaltare. Ho chiesto anche se era il caso di protestare e mi è stato risposto che lo hanno fatto altri e ora sperano che il problema venga superato».


«Ciò che stupisce – aggiunge Gaiani – è che mettono la posta di Tizio nella buchetta di Caio solo perché coincide il numero civico mentre la via è diversa».

I casi concreti. L’esempio lampante di quanto affermato da Gaiani è successo ad una famiglia di via Tisi, ad Argenta, quando da giorni si aspettava l’estratto conto della banca. Avuta conferma della spedizione dallo sportello bancario, il riepilogo dei movimenti con tanto di numero del conto corrente e l’ammontare (che dovrebbero essere riservati) è arrivato: peccato che a consegnare la busta, rigorosamente chiusa, al legittimo intestatario è stato un consigliere comunale che ha lo stesso numero civico ma di altra via. Stessa cosa in via Corticelli, ad Argenta, con la posta allo stesso numero civico, ma che dovrebbe andare al legittimo residente di via Correggiolo-Colombarina.

C’è stato anche chi come Gianni Zagatti, ex poliziotto della squadra mobile di Ferrara, arrabbiatissimo, è andato di persona a lamentarsi al centro distribuzione di via Circonvallazione. «Mia moglie aspettava un invito a presentarsi all’Inail – racconta – e ci è stato consegnato due giorni dopo e così ha perso l’appuntamento. Ho chiesto spiegazioni e l’impiegata mi ha detto di fare denuncia: ma si può? Aggiungo che se vogliamo fare una protesta o anche una manifestazione io ci sto». Dunque, oltre ad argentani/postini fai da te, un comune denominatore s’insinua fra queste lamentele: rassegnazione di fronte alla consegna della posta in ritardo.

Va precisato che la distribuzione della corrispondenza non avviene dagli uffici di via Bolognesi bensì dal centro primario di via Circonvallazione, un ufficio che non è aperto al pubblico. Per informazioni: 0532.852126. —

G.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI