Una truffa per il Rolex da 17mila: devia la telefonata alla banca di appoggio e paga con assegno falso

Ieri il processo con la condanna all’autore del maxi raggiro ai danni di un imprenditore ferrarese.  Dietro di lui, 50enne napoletano, una banda che colpisce da anni in tutta Italia, agganciando le vittime sul web e poi la trattativa con numeir telefono, mail, identità false. I legali della vittima ora valuteranno una causa civile contro la banca