Fuga di gas nella palazzina, quattro famiglie evacuate: "Grazie ai vigili del fuoco per il pronto intervento"

Dopo l'emergenza che si è creata nella palazzina Acer di vai Matteotti, la situazione è tornata alla nornalità: con la sostituzione dei tubi dell'impianto. Il sindaco Padovani plaude alla sqaudra dei vigili intervenuti.

ARIANO FERRARESE. Fuga di gas da una palazzina. Evacuate nella serata di mercoledì quattro famiglie che vivono in altrettanti alloggi dell’Acer, in via Matteotti, 11. Provvidenziale si è rivelato l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco del distaccamento di Codigoro, allertati, verso le ore 18, da una chiamata d’emergenza giunta al 115.. Una donna che risiede nella palazzina, di fianco all’alloggio interessato dalla fuga di gas, insospettita dall’odore pungente, che si faceva sempre più pesante ed insopportabile, ha lanciato la chiamata d’emergenza. Dalla centrale operativa di Ferrara, l’operatore ha invitato la donna ad allontanarsi immediatamente dall’edificio, senza accendere luci o fiamme, estendendo l’invito ai coinquilini, in attesa dell’arrivo di una squadra di pompieri da Codigoro.

I rilevatori


Una volta giunti sul posto, i vigili del fuoco sono entrati nell’alloggio ormai saturo di gas, abitato da un’anziana di 82 anni, ancora inconsapevole dei rischi derivati da una eventuale esplosione e, dopo aver aperto le finestre sono usciti per circa un quarto d’ora. A orientare i pompieri, intervenuti a colpo sicuro nell’appartamento della pensionata, sono stati i rilevatori di presenza di gas, che subito sono schizzati al massimo in corrispondenza dell’alloggio in questione.

Le verifiche

Sul posto è intervenuto anche l’assessore comunale Massimo Petracchini, residente in zona e che ha poi seguito da vicino tutte le fasi di messa in sicurezza della palazzina. Rientrati nell’appartamento, i vigili del fuoco hanno effettuato alcune verifiche tese ad individuare la sorgente da cui era scaturita la perdita di gas. Non è stato difficile per i pompieri individuare un tubo della cucina, dal quale usciva copiosamente gas.

Il contatore è stato immediatamente richiuso e sono stati informati l’Acer di Ferrara, ente gestore degli edifici di edilizia residenziale pubblica ed il Comune di Mesola. Mentre le tre famiglie dell’alloggio vicino, in serata, hanno potuto fare rientro nei loro alloggi, l’82enne che non si era resa conto della situazione venutasi a creare, è stata temporaneamente ospitata nell’abitazione di un parente.

Ieri i tecnici incaricati dall’Acer hanno effettuato l’intervento di sostituzione del tubo guasto. Un plauso al caposquadra Marco Nardini e ai vigili del fuoco Fabrizio Romani, Roberto De Blasi, Furio Simone Mazzei e Nunzio Mennella giunge dal sindaco Gianni Michele Padovani. «Grazie al loro impeccabile intervento si sono scongiurati pericoli ben più gravi. Li ringrazio di cuore».—

Katia Romagnoli

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .