Raccolta dei rifiuti apre il nuovo centro Subito i primi arrivi

L’area di via Del Lavoro da ieri a disposizione dei cittadini Non potranno essere conferiti solo gli scarti non recuperabili

COPPARO. Il centro di raccolta intercomunale di via Del Lavoro a Copparo è stato aperto ieri a mezzogiorno, ma al taglio del nastro erano già arrivati dei cittadini a portare rifiuti al conferimento. Presenti all’inaugurazione il sindaco Pagnoni, la sua vice Orsini, l’assessore all’ambiente Massimo Baraldi, il consigliere Alessandro Grandi e, per Clara, il presidente del consiglio di amministrazione Annibale Cavallari e il direttore Raffaele Alessandri.

Il sindaco ha annunciato che si tratta di una struttura fondamentale per il territorio, Cavallari ha ricordato che si tratta di un progetto più ampio, che sarà seguito anche da una informatizzazione che consentirà di avere una valutazione dei flussi e dei conferimenti. Un centro di raccolta, può apparire a prima vista come una piccola discarica, nei pressi dei centri urbani, per assolvere alla necessità degli utenti di liberarsi di rifiuti scomodi da gestire, ma in realtà i centri di raccolta sono centri di recupero presso i quali l’unica tipologia di rifiuto che non può entrare è quella non recuperabile. Un lavoro di maggiore precisione e qualità, ottimizzato per un contesto territoriale più ampio.


Rete di raccolta

Non si tratta quindi, per l’azienda Clara, di un piazzale recintato che ospita bidoni in fondo a via Del Lavoro, ma di un sistema di conferimento dei rifiuti inserito in una rete di centri di raccolta che darà la possibilità ai cittadini di conferire numerose tipologie di rifiuto in un crescente numero di centri, diminuendo progressivamente la distanza da percorrere per raggiungerli.

Un cittadino di Copparo, potrà recarsi a Copparo, ma anche a Tresigallo, a Jolanda e dal prossimo anno (probabilmente) anche ad Alberone a Riva del Po. Gli orari di apertura dei vari centri permetteranno una copertura pressoché completa durante tutta la settimana, in modo che l’utente possa conferire in uno dei punti vicini alla propria residenza nell’orario che fa più comodo.

L’accesso è gratuito e non è ristretto ai cittadini copparesi: basta presentate l’ultima Fattura Tari o una sua copia e un documento di identità. Ci saranno solo limiti di quantità giornaliera da conferire per i singoli. —

Alessandro Bassi

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI