Lagosanto, l’ex sindaco Romanini si dimette dal consiglio

Fuga dal Fiocinino: nessuno della formazione civica che ne appoggiava la ricandidatura ne prenderà il posto 

LAGOSANTO. La consigliera di minoranza di Lagosanto ed ex sindaco Maria Teresa Romanini si è dimessa dall’incarico. E nessun compagno d’avventura della formazione civica che ne appoggiava la ricandidatura, Il Fiocinino, prenderà il suo posto.

Con una lettera consegnata ieri alla segreteria del Comune, adducendo motivi strettamente personali, la Romanini lascia l’assise consigliare a sei mesi dalle elezioni amministrative che registrarono la sua bruciante sconfitta: ricevette solo 404 voti a fronte degli oltre mille ottenuti dalle due altre liste concorrenti, tra cui quella del centrodestra dell’attuale sindaco Cristian Bertarelli.


Le dimissioni sono state protocollate e il loro effetto è immediato. C’è una particolarità. Sono stati confermati i primi retroscena circolati alla notizia delle dimissioni, ovvero che nessuno tra i non eletti della lista Il Fiocinino subentrerà all’ex sindaco. Un fuggi fuggi piuttosto curioso. In base alla legge elettorale, per garantire il plenum del consiglio il seggio vacante sarà attribuito all’altra componente d’opposizione, Lagosanto verso il domani. —

Pg.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA