Il maltempo porta problemi in serie: allagate strade e case

Pompieri al lavoro specie nella parte centrale della provincia. Allerta gialla a causa della piena dei fiumi e il vento 

Dopo la pioggia strade e sottopassi allagati

FERRARA. La pioggia caduta insistentemente nel corso della notte e domenica mattina ha provocato allagamenti, soprattutto nella parte centrale della provincia, e creato disagi al traffico. Disagi e vigili del fuoco al lavoro in mattinata.Intanto, resta l'allerta gialla nella nostra provincia, in particolare per la piena dei fiumi e per il forte vento sulla costa. 

Delicata, in particolare, la situazione a Rovereto, in corrispondenza del sottopasso della superstrada Ferrara-Mare: qui l’accumulo di acqua è stato notevole, il traffico lungo la provinciale ne è risultato rallentato.

Il temporale ha lasciato il suo segno sui terreni agricoli vicino a San Vito e sulla pista ciclabile di Dogato. Per sgomberare dall’acqua una casa privata di Rovereto (ma questo tipo di intervento, nelle vicinanze, ha riguardato anche abitazioni tra Medelana e Gambulaga) è stato indispensabile il soccorso dei vigili del fuoco del distaccamento di Portomaggiore. Intervento urgente del Comune in via Boscone, strada tra Migliarino e Cornacervina, pesantemente allagata e impossibile da percorrere.

Spostandoci più a nord, conseguenze delle intemperie evidenti a Copparo: nell’emergenza è finito il supermercato Alíper, invasa dall’acqua piovana in particolare è stata l’area dedicata allo scarico delle merci. Pompieri al lavoro anche in un paio di abitazioni: a Ponte San Pietro, località tra Copparo e Coccanile, e a Formignana.

Problemi anche a Ruina: in via Vigara i fossi di scolo sono tracimati inondando la strada che porta a Saletta. Sul posto tecnici del Consorzio di Bonifica e la Protezione civile di Ro. Poco distante, a Malborghetto di Correggio, frazione di Ferrara, in via Ca’nove problemi (non i primi) alle fognature: residenti costretti a rimanere in casa e a chiedere l’aiuto dei pompieri.

Va detto che si è svolta comunque la festa di Santa Barbara a Copparo, protagonisti i vigili del fuoco volontari.

È stato invece necessario sospendere l’iniziativa Pompieropoli, prevista in piazza Garibaldi a Bondeno. Nella città matildea i pompieri volontari sono intervenuti in un’abitazione di via Gamberone.

Disagi contenuti nella parte più orientale della provincia. Sui Lidi non è stata intaccata la barriera di protezione dei bagni che la Regione ha realizzato di recente. Nei porti di Goro e Gorino non si sono registrati problemi e anche nel portocanale di Porto Garibaldi marea e moto ondoso non hanno suscitato particolari preoccupazioni.

Fermi tutti: non si gioca. Domenica in mattinata la Figc ferrarese ha decretato la sospensione dei campionati di Seconda e Terza categoria. Campi impraticabili, per decreto. Rinvii anche in Prima categoria, mentre il girone d'andata si è chiuso regolarmente in Eccellenza e Promozione.

Nel Ferrarese resta l’allerta gialla per criticità idraulica, legata al livello dell’acqua del Po, del Panaro e del Reno che è previsto in rialzo. Più accentuata l’emergenza nelle province di Modena, Reggio Emilia, Parma e Bologna, dove l’allerta arancione è stata prorogata fino alle 24 di oggi.

Di positivo c’è che quella caduta ieri potrebbe essere stata l’ultima pioggia del 2019, dopo un periodo caratterizzato da frequenti rovesci.

Le previsioni meteo, infatti, sono in graduale miglioramento. Oggi schiarita generale e il bel tempo dovrebbe contrassegnare anche il giorno di Natale.