«Troppi impegni di lavoro»: Barbieri lascia giunta e consiglio

L’ex vicesindaco di Berra ufficializza lunedì durante la seduta pubblica la doppia rinuncia ai propri incarichi

RO. In un consiglio comunale che già di per sé si prospetta intenso ed interessante - quello previsto oggi dalle 18 in sala consigliare Ro - ci sarà anche la “sorpresa” dell’annuncio delle dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici Filippo Barbieri. Una decisione maturata negli ultimi giorni «ed in piena autonomia», precisa l’interessato, ex vicesindaco del Comune di Berra.. Ci sono i tanti impegni di lavoro nelle motivazioni delle dimissioni da assessore di Barbieri, il quale lascia anche il consiglio comunale. Da anni impegnato nella politica amministrativa locale in modo attivo, prima come capogruppo e poi due legislature come assessore e vicesindaco nell’ex Comune di Berra, ora Barbieri ha maturato la decisione. «In questo momento amministrativo successivo alla fusione – precisa Barbieri –, occorre il massimo impegno e disponibilità, cosa che il mio attuale lavoro non mi permette. È per questo che ho deciso di “abbandonare” tutto».

La surroga come consigliere avverrà con Doriana Franciosi: con 70 preferenze risulta la prima dei non eletti nella lista di maggioranza. Invece, per la copertura dell’assessorato è già partito il “toto-assessore”. Secondo la logica delle preferenze, alla base della composizione dell’attuale giunta, Gian Paolo Barigozzi con 161 preferenze resta il favorito, ma c’è pure il capogruppo Marco Pozzati che, forte di esperienze consiliari passate, potrebbe avere buone possibilità. O, magari, un assessore esterno, esperto. Un altro tema, che si aggiunge al già ricco ordine del giorno odierno.