Ferrara, anziano colto da rimorso tenta di farla finita

Dopo un litigio con aggressione della moglie, l’uomo ha preso la pistola e si è sparato: è in condizioni disperate all'ospedale Sant’Anna

FERRARA. Una mattinata tragica quella di ieri mattina in un appartamento del palazzone di viale Kennedy. L’allarme è partito poco dopo le 11 quando una signora ha chiamato una parente chiedendo aiuto perché era rimasta ferita, al termine di un litigio con il marito. L’arrivo dei soccorritori era necessario, perché la donna aveva riportato alcune contusioni che secondo gli inquirenti sono da attribuire probabilmente all’aggressione avvenuto pochi momenti prima durante l’alterco che aveva avuto con il coniuge.

Il rimorso


L’uomo allora vedendo la moglie ferita e trasportata all’ospedale è stato colto da un senso di rimorso per quanto aveva causato. La cosa deve avergli creato una turbativa così devastante che è salito in casa, ha preso una vecchia arma che custodiva in un angolo recondito dell’abitazione ha premuto il grilletto puntando la pistola alla testa ed ha fatto fuoco. Il rumore ha creato allarme e quando si sono presentati i soccorritori hanno visto l’uomo agonizzante ed è stato trasferito d’urgenza all’ospedale Sant’Anna in condizioni disperate.

L’anziano è giunto all’ospedale che era ancora vivo, ma è quasi impossibile intervenire chirurgicamente per estrarre il proiettile.

Gli inquirenti

I carabinieri giunti sul posto che stanno effettuando le indagini stanno cercando di risalire in che modo l’anziano avesse quella pistola visto che al momento non risulta denunciata, si tratta di un’arma di vecchio tipo, come le cartucce in dotazione.

Gli inquirenti stanno valutando se questo tentativo di atto estremo sia dovuto oltre al rimorso per quanto fatto nei confronti della moglie anche ad uno stato di stress psicologico. L’arrivo dell’ambulanza e dei soccorsi deve aver scatenato in lui un senso di colpa così opprimente che non ha esitato a compiere un tentativo di gesto estremo. Una tragedia che ha scosso tutti i residenti del palazzo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi