Sorpreso fuori dalla Coop di Cento con generi alimentari rubati

Il bottino del valore di 350 euro, nascosto in una sacca, restituito: l'uomo in carcere in attesa di processo direttissimo

CENTO. Verso le 12.30 di ieri, lunedì 20 gennaio, a Cento, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Comando Compagnia Carabinieri hanno arrestato, nella flagranza del reato di furto aggravato, T.C., nato in Romania nel 1957, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato anche per reati contro il patrimonio. Lo straniero, a seguito di una richiesta d'intervento pervenuta sul numero di emergenza 112, veniva bloccato dai carabinieri operanti all’esterno del supermercato Coop di via Bologna e, all’esito di una perquisizione personale, veniva trovato in possesso di numerosi generi alimentari, prelevati dall’interno dell'esercizio commerciale e privati dei relativi dispositivi antitaccheggio, occultati in una borsa indossata a tracolla.

La refurtiva, del valore complessivo di circa 350 euro, veniva successivamente restituita all’avente diritto. L’arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, veniva quindi trattenuto in una camera di sicurezza in attesa della celebrazione del processo con il rito direttissimo.

Sempre ieri e sempre a Cento, nel corso del tardo pomeriggio, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Comando Compagnia Carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un“ordine per la carcerazione emesso lo scorso mese di dicembre dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna - Ufficio Esecuzioni Penali,  B.I., nato in Marocco nel 1997, di fatto in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine, dovendo lo stesso espiare una pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione per i reati di rapina e lesioni personali commessi a Bologna nel maggio del 2016. Lo straniero è quindi stato condotto nella casa circondariale di Ferrara a disposizione dell’autorità giudiziaria.