Cosap distese e dehor, a Ferrara riduzione già attiva

La tariffa è stata decurtata da inizio anno del 30%

FERRARA. Avrà effetto già a partire dall’1 gennaio 2020, quindi retroattivamente, la riduzione del 30% delle tariffe del Canone di occupazione di suolo pubblico relative alle distese tavoli permanenti e temporanee di bar e ristoranti del territorio comunale approvata ieri dalla giunta. Le riduzioni sono state decise, come si legge nella delibera, in considerazione del fatto che le distese rappresentano un servizio a disposizione di residenti e turisti e sono «spesso condizione essenziale per la sopravvivenza degli esercizi che le allestiscono». Per questo la giunta ritiene «sia assolutamente necessario incentivare e facilitare la permanenza delle distese tavoli su suolo pubblico; considerato anche il periodo di difficoltà che gli esercizi di attività economiche stanno attraversando». Il provvedimento si inserisce, fanno sapere sempre a Palazzo municipale, nell’ampio piano di misure a sostegno del commercio e delle attività produttive che l’attuale amministrazione sta mettendo in campo.

Le riduzioni comporteranno una minor entrata annuale per le casse comunali stimata in 25. 962 euro.


Le nuove tariffe per la Cosap permanente per le strutture sono di 36,97 euro a metro quadro per la 9ª categoria, rispetto ai precedenti 52,82; 27,38 euro in 1ª (39,12); 25,07 euro in 2ª (35,81); e 22,28 in 3ª (31,83). La Cosap permanente senza strutture va da 31,33 euro (44,75 la precedente) fino a 18,57. La Cosap temporanea, invece, che riguarda le occupazioni da pubblici esercizi, costa oggi 0,27 euro a metro quadro per la 9ª categoria, dai precedenti 0,38, fino a 0,11 euro a metro quadro della 3ª categoria (erano in precedenza 0,16). —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi