Igor il russo “torna” a Ferrara: oggi sarà in tribunale in video-conferenza

Deve rispondere di tre rapine violente a Villanova, Mesola e Coronella

FERRARA. Sarà collegato, oggi, in video conferenza con l’aula del tribunale cittadino: “torna” a Ferrara Igor il russo, Igor Vaclavic/Norbert Feher, dopo essere scappato dall’Italia tra primavera/estate 2017 nonostante la più grande caccia all’uomo degli ultimi tempi. Igor è accusato assieme a Ivan Pajdek e Patrick Ruszo (che hanno già chiuso per questi reati con condanne a 14 e 15 anni) di tre rapine: ad accusarlo sono proprio loro, e nelle dichiarazioni fatte da Igor ai processi ha sempre di non averle fatte e che i due lo hanno «venduto» .

Le rapine sono quelle dell’estate 2015, commesse il 26 luglio a Villanova di Denore ai danni di Alessandro Colombani; poi il 31 luglio a Mesola in casa di Emma Santi, 90enne rimasta legata e imbavagliata nel letto per 48 ore (morì anni dopo sena essersi più ripresa) e il 5 agosto a Coronella nei confronti di Cristina e del padre Giulio Bertelli, sequestrati in casa per 5 ore e rapinati. Unico delle vittime, parte civile al processo, Alessandro Colombani, che sarà presente oggi in tribunale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA