Rifiuti, in arrivo i nuovi kit per la raccolta. Soelia cerca volontari ad Argenta per la distribuzione

L’idea parte dall’assessore Borea: «Il guadagno sarebbe di quattro euro per ogni pacchettino consegnato» 

ARGENTA. Raccolta rifiuti, qualcosa cambia. Sono in arrivo infatti i nuovi cassonetti per l’umido che funzioneranno in maniera “intelligente”. Soelia mette quindi a disposizione un kit che comprende la tessera personale con codice di riconoscimento per aprire i cassonetti e registrarne il conferimento, il cestino per la raccolta quotidiana in casa e i relativi sacchetti biodegradabili. Tutto già predisposto, ma come fare a consegnare i kit? Questa volta, ed è il caso di riconoscerlo, l’idea è molto particolare e merita la giusta attenzione. «Cerchiamo dei volontari», dice l’assessore Sauro Borea.

L’idea


Il Comune di Argenta e Soelia, di concerto con Atersir, hanno deciso di estendere entro il mese di marzo 2020 la raccolta tracciata degli scarti alimentari in tutte le 356 isole ecologiche presenti nel comune di Argenta, al fine di incrementare ulteriormente la raccolta differenziata. Interessate saranno dunque le famiglie che abitano in centro mentre per le altre nulla cambierà.

A tutte le utenze interessate verrà consegnato un kit apposito per la raccolta tracciata (un bidoncino per uso domestico, due tessere personalizzate e sacchetti biodegradabili).

Ed ecco che Soelia ha deciso di chiedere alle associazioni di volontariato attive nel Comune di Argenta di comunicare la propria disponibilità a partecipare attivamente alla distribuzione porta a porta dei kit.

Come funziona

«Le associazioni interessate possono contattare direttamente l’assessorato all’Ambiente per email (s.borea@comune.argenta.fe.it) o telefonicamente (366.6754884), entro le 12 di venerdì sia per chiedere informazioni che per dare la disponibilità.

«Per ogni kit consegnato i volontari guadagneranno quattro euro - va avanti Borea -. Alla fine si tratterà di una cifra buona, che potrebbe essere utile per molte associazioni». I kit sono molto leggeri, hanno poco ingombro e possono dunque essere distribuiti senza particolari problemi.

I costi

Immediata la curiosità dei cittadini su eventuali cambiamenti di costi. «Non cambierà nulla - assicura l’assessore -. Le tessere serviranno solo per aprire i cassonetti, non abbiamo ancora la tariffa puntuale. Si tratta di un sistema necessario ad identificare le famiglie e le loro abitudini. Dobbiamo arrivare al 78% di raccolta differenziata, per il momento siamo ancora sotto e stiamo cercando quindi di monitorare il più possibile per raggiungere i numeri richiesti».

Quale associazione ha già chiesto informazioni e si starebbe muovendo. Alla fine di questa settimana il quadro sarà completo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi