Donna bloccata nell’auto finita nel canale. I soccorsi arrivano da un addetto di Clara

Il giovane, consigliere comunale e calciatore codigorese di 27 anni, è sceso in acqua ed è riuscito a liberare la conducente 

COPPARO. Protagonista di altruismo. Appena ha visto quell’auto nell’acqua del canale, ruote all’aria e l’abitacolo semisommerso, si è subito fermato. E con il suo intervento è riuscito a liberare la conducente, che era rimasta imprigionata nella macchina. Per la donna, 46 anni residente nel comune di Riva del Po, tanta paura e alcune contusioni. È stata una mattinata intensa quella di ieri per Fabio Zangirolami, 27 anni di Codigoro, consigliere comunale della maggioranza che sostiene il sindaco Sabina Zanardi, difensore della Codigorese e addetto di Clara.

AUTO IN ACQUA


Zangirolami ieri prima delle 9 stava andando a Berra per lavoro insieme a un collega. Era alla guida di un veicolo aziendale e stava percorrendo la provinciale 12 quando in prossimità dell'incrocio con via Ponte Punzetti ha notato che nell’acqua del canale che costeggia la provinciale c’era un’auto rovesciata. L’addetto di Clara non ci ha pensato un attimo: ha subito fermato il veicolo ed è sceso dal mezzo insieme al collega: «Sembrava non ci fosse nessuno a bordo, così abbiamo pensato che l’incidente risalisse a parecchio tempo prima e che il conducente fosse riuscito a uscire da solo dall’auto. Ma abbiamo voluto ugualmente controllare. Così siamo scesi lungo la sponda e a quel punto ho intravisto dal finestrino una mano».

A quel punto Zangirolami è sceso in acqua, che «in quel punto mi arriva a metà coscia» e ha visto la donna impaurita e infreddolita a causa dell’acqua che era entrata nell’abitacolo dell’auto. Il veicolo era parzialmente impantanato nel fango del fondo del canale, così la conducente non riusciva ad aprire le portiere.

IL SOCCORSO

Il consigliere codigorese l’ha tranquillizzata ed è riuscito ad aprire il portellone posteriore della macchina facendo uscire la conducente.«Per fortuna non si è fatta niente – spiega Zangirolami – e una volta fuori dal veicolo è stata ospitata in una casa vicina, dove ha potuto asciugarsi e scaldarsi». Sul posto intanto sono arrivati gli agenti della polizia municipale dell’Unione Terre e Fiumi, un’ambulanza del 118 e i vigili del fuoco. La donna non ha avuto bisogno di essere trasportata all’ospedale, mentre il suo veicolo è stato recuperato da una gru dei vigili del fuoco. Nel pomeriggio, poi, presidente e direttore di Clara hanno voluto elogiare Zangirolami per il coraggio e il grande senso civico. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi