Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, muore all’improvviso a 46 anni

Stefania Servadei, 46 anni

Trovata senza vita dal coinquilino. Il figlio: «Stava bene. Mi manca tanto». Domani i funerali

FERRARA. Se ne è andata all’improvviso, nella sua camera da letto, la notte dell’1 febbraio. È morta così nella sua abitazione a Ferrara la 46enne Stefania Servadei. A trovarla la mattina del 2 il coinquilino, preoccupato perché non si era svegliata e non rispondeva alle telefonate del figlio preoccupato. Anche l’autopsia non avrebbe rilevato motivazioni precise, dunque morte bianca e domani alle 14.30 in chies a Formignana la messa d’addio, a seguire la cremazione in Certosa.

Stefania si era trasferita con il figlio Marco una decina d’anni fa a Ferrara da Modena, per seguire i genitori, con il padre che lavorava nella nostra città. Nella sua vita ha cambiato alcuni lavori, aveva lavorato a lungo nel piccolo bar che si trova in via IV Novembre (all’angolo con via Niccolini). Nell’ultimo periodo lavorava invece come donna di servizio alla caserma dell’Aeronautica.


La 46enne lascia la madre Marta (residente a Copparo con il figlio Marco, dipendente Tresigallo), mentre i fratelli Marco e Sabrina vivono ancora nel Modenese. «Siamo distrutti - racconta il figlio -, ci sentivamo tutti i giorni e ci vedevamo spesso. Stava bene, proprio non riesco a credere che sia morta. Mi manca davvero tanto, vorrei dirle “Ti voglio bene”». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA