Ferrara. Filmava le bimbe, recidivo dopo la condanna. Don Di Noto: «Senza cure il carcere non basta»

Telecamere nascoste anche negli spogliatoi della piscina. L’indagato prova a difendersi: «Le foto erano per me, non pensavo fosse un crimine»