Codogno diventa paese fantasma, porte chiuse: «Abbiamo paura»

Locali pubblici chiusi, stop anche alle scuole. I genitori del “paziente uno”: siamo distrutti, nostro figlio sta male