Humana sospende la raccolta degli abiti usati

La Onlus Humana People to People sospende la raccolta di indumenti usati e lo ha comunicato nei giorni scorsi a tutti i gestori dei rifiuti urbani. Il motivo? «Difficoltà operative legate all’emergenza in corso», tali da non rendere fattibile il servizio di svuotamento e poi l’avvio al recupero degli indumenti usati.

Servizio che sarà perciò sospeso per tutto aprile: almeno questo nell’area servita da Clara per cui Humana gestisce i contenitori presenti a Bondeno, Cento, Poggio Renatico, Terre del Reno, Vigarano Mainarda, e poi Jolanda di Savoia e Riva del Po (in località Berra).


«A causa dell’emergenza sanitaria – spiega Alessandro Strada di Humana People to People Italia – le filiere di stoccaggio e distribuzione degli abiti usati sono bloccate, e non vi sono sufficienti impianti di recupero attualmente aperti in Italia e in Europa a cui poter portare tutti gli abiti raccolti». Non è quindi possibile proseguire il lavoro, spiega Humana «fino a quando la situazione non si sarà normalizzata: speriamo di poter garantire di nuovo il normale svolgimento dell’attività entro due o tre settimane».