Massa Fiscaglia e Lagosanto in lutto per la 40enne Chiara: una vita dedicata ai suoi amati animali

Ora la donna viveva ad Asti. Ha lavorato in allevamenti di cavalli: mercoledì il decesso per malattia 

LAGOSANTO. La notizia è circolata nella nostra provincia nelle prime ore di ieri, provocando il cordoglio di due comunità, a Massa Fiscaglia, suo paese d’origine, fino a Lagosanto, dove ha vissuto per anni e dove tuttora abitano i suoi familiari, oltre al paese nell’Astigiano dove abitava con il compagno. Nella giornata di mercoledì, all’età di soli 40 anni in provincia di Asti si è spenta Chiara Soldati, come detto massese d’origine, ma poi trasferitasi nella vicina Lagosanto assieme alla famiglia. La 40enne è morta dopo un anno di sofferenze causate da una grave malattia, che avevano spinto anche i genitori Ennio e Marina ad andare frequentemente in Piemonte per poter stare vicina alla loro figlia ed al compagno di lei, Fabio.

AMAVA GLI ANIMALI


Chiara, legatissima alla sua Ferrara (sulla sua pagina Facebook vi sono immagini dedicate al Castello Estense ed alla Spal), aveva studiato all’Istituto Navarra, ma oltre al calcio la sua grande passione erano gli animali, intanto in cani poi in particolare i cavalli. Infatti, in giovane età aveva lavorato sia nel noto allevamento di cavalli di Marozzo, che in quello del villaggio turistico Spiaggia Romea di Lido Nazioni.

Poi nella vita della 40enne ferrarese era arrivato il compagno Marco, con il quale si è trasferita a vivere nell’Astigiano, dove aveva trovato un lavoro come guardia giurata in un negozio di elettronica, almeno fino a quando non è purtroppo arrivata una terribile malattia, contro la quale ha combattuto per tutti questi mesi. Chi conosceva Chiara già dalla giovane età la ricorda come una ragazza sorridente e sempre pronta alla battuta, ma anche come persona molto riservata, che amava dedicare il tempo libero alla cura degli animali, anche come volontaria.

LA FAMIGLIA

Chiara, oltre al compagno Fabio ed ai genitori (Ennio Soldati è conosciuto a Lagosanto come volontario dell’associazione Avast, per la quale è stato per diverso tempo un autista nei servizi effettuati dalla onlus a favore dei cittadini bisognosi), lascia il fratello Marco, la cognata Barbara e gli altri famigliari. Ovviamente, a causa dell’emergenza coronavirus in atto, non sarà effettuata alcuna cerimonia funebre per dare un ultimo saluto alla 40enne. Le ceneri della giovane donna martedì mattina arriveranno da Asti, per essere deposte dopo una rapida benedizione nella tomba di famiglia, che si trova nel cimitero di Massa Fiscaglia. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi