Torna il commercio al dettaglio e a Ferrara scatta l’applauso

Appuntamento alle 12 in via Mazzini per festeggiare la ripartenza

FERRARA. Le ultime indicazioni sono arrivate nel pomeriggio di ieri con Dpcm da Roma e ordinanza regionale da Bologna, ma non hanno stravolto la sostanza. Dunque, a partire da oggi, sono consentite le seguenti attività, come recita il testo a firma di Stefano Bonaccini: commercio al dettaglio in sede fissa, commercio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi) agenzie di servizi (a titolo di esempio, agenzie di viaggio e agenzie immobiliari) nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite dallo specifico protocollo regionale.

Protocollo che regola, come già preannunciato nei giorni scorsi, l’obbligo del distanziamento, l’uso della mascherina, la sanificazione degli ambienti come della merce che viene a contatto con la clientela e quant’altro sta piano piano entrando nel quotidiano di tutti e che oggi, a Ferrara come in provincia e nel resto dell’Emilia-Romagna, affronterà il suo primo banco di prova, dopo due mesi di chiusura forzata.


Nulla di scontato e di semplice, esercenti e clientela dovranno prenderci le misure, a tutta garanzia della salute.

Per celebrare questo momento a Ferrara scatterà un applauso. E saranno proprio i commercianti (assieme a chi si vorrà unire) a dedicarlo a loro stessi. L’appuntamento è per mezzogiorno in punto, a Ferrara in via Mazzini

«Quasi per scherzo - racconta la promotrice - ho lanciato questa idea nel gruppo WhatsApp dei commercianti. Mentre ci scambiavamo gli auguri per domani (oggi, ndr), ho detto ragazzi, domani tutti sulle porte per farci un applauso: lo abbiamo fatto per dottori e infermieri, dai balconi, ma non c’era nulla da festeggiare, era per sentirci vicini. Adesso stiamo ripartendo: fra mille incertezze e mille paure, senza sapere cosa sarà il futuro, ma lo facciamo tutti insieme, perché tutti abbiamo bisogno di tutti, il centro ha bisogno della gente e dei suoi negozi». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA