L’Osco ritorna alla sua funzione I primi ingressi

Man mano che cala la pressione della pandemia in provincia i servizi sanitari recuperano posti letto per l’assistenza ordinaria. E così l’Ospedale di Comunità (Osco) di Copparo ha cessato di essere dedicato esclusivamente a pazienti che hanno contratto il Coronavirus. Tornano quindi in carico i malati con necessità di assistenza per patologie croniche. Dopo aver dimesso tutti i pazienti Covid-19 venerdì scorso e dopo la necessaria sanificazione di tutti gli ambienti effettuata nel fine settimana, l’OsCo della Casa della Salute ha iniziato ad accogliere i nuovi pazienti in arrivo ieri mattina, annuncia l’Asl.

Il reparto di degenza territoriale è destinato a ricovero programmato dopo valutazione della Centrale di Dimissione sui criteri di ingresso, quando non è possibile il ritorno al domicilio del paziente. «L’attività riapre con le massime condizioni di sicurezza possibili per i malati e il personale sanitario», ha dichiarato il commissario Asl Claudio Vagnini. Soddisfatto il sindaco Fabrizio Pagnoni.