I teatri privati alzano la voce «Migliaia di posti a rischio»