Ferrara, dimezzati i malati: tre comuni Covid-free

I positivi “attivi” sono scesi a 207, nessuno a Masi, Riva e Ostellato. Sabato niente decessi né nuovi casi. Sette ricoveri

FERRARA. Il bollettino provinciale di ieri ha confermato l’andamento in discesa degli ultimi giorni ridimensionando il dato dei 5 contagi registrati l’altro ieri, tutti collegati peraltro ai contatti con pazienti positivi avvenuti nelle scorse settimane. Su 174 tamponi eseguiti, infatti, nessuno ha indicato la presenza del virus: zero positivi. Sono 72 i tamponi ancora in attesa di risposta, ma c’è gli ultimi risultati di laboratorio confermano che la stragrande maggioranza dei test (quando non tutti) risulta negativa. Ieri non si sono registrati deceduti. Importante in questa fase di riapertura totale il crollo dei positivi “attivi”, che si sono dimezzati in meno di venti giorni: ieri erano ridotti a 207.

COVID FREE


Ad oggi sono tre i comuni ferraresi Covid free, cioè senza malati. Si tratta di Masi Torello, Riva del Po e Ostellato, i primi due in particolare sono stati sempre ai margini del contagio in questi mesi. Con un solo positivo si “classificano” Goro, Jolanda di Savoia e Tresignana, poi Mesola e Voghiera con 2; Lagosanto, Terre del Reno, Vigarano Mainarda e Portomaggiore, il meno colpito tra i grandi centri, con 3; e Copparo con 4. In cima alla piramide dei contagi attivi c’è Argenta, che ha ancora 71 persone positive, seguita a grande distanza da Codigoro (37), Ferrara (30) e Cento (17). Il 4 maggio i malati in provincia erano 488, il 12 maggio erano già scesi a 416; da quella data in poi la riduzione dell’area dell’infezione è stata progressiva, arrivando appunto a dimezzarsi.

I RICOVERI

Sette sono stati i ricoveri, 6 dei quali sospetti e uno positivo al Covid-19. I casi sospetti, cioè in attesa di esito del tampone, sono 6: 3 residenti di Centoe 1 di Bondeno ricoverati a Cento, 1 residente a Comacchio ricoverato ad Argenta, 1 residente di Portomaggiore ricoverato all’ospedale di Cona; il paziente positivo è 1 residente di Codigoro ricoverato a Lagosanto. Dopo lo svuotamento parziale delle terapie intensive (a Ferrara c’è un solo ricoverato, di Fiscaglia; a Lagosanto 5 posti occupati su 8) è da registrare anche il miglioramento della situazione per i pazienti sospetti: non ci sono ricoverati in sovrannumero nell’unico reparto per sospetti Covid, a Cona (10 posti occupati sul 12 posti letto).

IN REGIONE

Sono invece 20 i nuovi casi in Emilia-Romagna, in tutto 27.759 dall’inizio dell’epidemia. Nelle ultime 24 ore anche 4.464 tamponi, che raggiungono quota 321.373. Continuano a calare i casi attivi, scesi a 3.279 (-285 da ieri). Si registrano infine cinque ulteriori morti: tutte donne, una residente nella provincia di Modena, una nel Bolognese, una in provincia di Forlì-Cesena e due in quella di Rimini. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA